Logo
 Home | About Us | Contact Us | Information for Schools & Libraries
Login / Register | My Cart (Your Shopping Cart is Empty)  
Our Facebook page
Find us on Facebook
Categories
Gift Certificates
ITALIAN BOOKS
ITALIAN EDUCATIONAL RESOURCES
ITALIAN BOOKMARKS / GREETING CARDS
ITALIAN STATIONERY
ITALIAN DVDs
ITALIAN CDs
ITALIAN CALENDARS 2020
VENETIAN MASKS
MURANO GLASS & SWAROVSKI JEWELLERY
ITALIAN GIFT IDEAS
ITALIAN ACCESSORIES
ITALIAN MERCHANDISE
"CORNO" PORTAFORTUNA - ITALIAN "HORN" GOOD LUCK AMULETS
ITALIAN STICKERS
ITALIAN GAMES/CARDS
PINOCCHIO
ITALIAN TOYS
ITALIAN GREETING CARDS
ITALIAN WRAPPING PAPERS
"DIDDL" GREETING CARDS
Signup for our newsletter
Email Address :
Click here to unsubscribe
My Cart
Your Shopping Cart is Empty
SENZA FINE: LA MERAVIGLIA DELL'ULTIMO AMORE
Hover over image to zoom

SENZA FINE: LA MERAVIGLIA DELL'ULTIMO AMORE

Price: $30.00
Product ID: 9788807492471
Order
Quantity:
| Add To Wish List
Description
AUTHOR: Gabriele Romagnoli
PUBLISHER: Feltrinelli Editore
YEAR OF PUBLICATION: 2018
GENRE: Romance
RECOMMENDED AGE: Adults
NUMBER OF PAGES: 95
FORMAT: Paperback 14cm x 22cm
LANGUAGE: Italian

ITALIAN DESCRIPTION:
Il primo amore è un mito, l'inizio dell'avventura, la prima della più lunga serie di incertezze che ci accompagneranno lungo il cammino, dando a ogni tratto il loro nome. L'ultimo amore è una possibile salvezza: riaccende la gioia, riscatta la sofferenza, dà un senso perfino agli errori precedenti. Come è possibile individuare questo approdo, la fine del viaggio, la certezza di essere "in un luogo da cui non vorrò andarmene al risveglio"? Gabriele Romagnoli, che ci aveva raccontato la necessità di viaggiare leggeri, di non portare zavorre - e di non essere zavorre -, ora si cimenta con quel che apparentemente è il suo opposto: il desiderio di fermarsi, la sicurezza di non volere altro e di non voler essere altro. C'è tutto questo nell'ultimo amore: che sia una persona incontrata fuori tempo massimo o la riscoperta di quella che si è sempre avuta accanto, o ancora proprio chi c'era stato all'inizio, quando non si era pronti. Che sia l'ultimo Capodanno di Zygmunt Bauman e sua moglie Aleksandra, titanici nella loro accettazione della perdita, o un silenzioso viaggio notturno in ospedale a spiare la donna amata senza svegliarla, gli ultimi amori hanno questo in comune: la consapevolezza di aver trovato nell'altro la certezza di quel che si è. E il raggiungimento di questo traguardo è il più avventuroso di tutti, perché "smetti di aspettare non quando perdi la speranza, ma quando l'hai trovata. Quando non ti giri più a guardare chi scende nell'altra direzione sulla scala mobile. Quando non invochi più il domani perché domani è adesso".

ENGLISH DESCRIPTION:
First love is a myth, the beginning of the adventure, the first of the longest series of uncertainties that will accompany us along the way, giving each time their name. The last love is a possible salvation: rekindles joy, redeems suffering, gives meaning even to previous mistakes. How is it possible to identify this landing, the end of the journey, the certainty of being "in a place from which I will not want to leave when I wake up"? Gabriele Romagnoli, who had told us the need to travel light, not to carry ballast - and not to be ballast - now engages with what is apparently his opposite: the desire to stop, the security of not wanting anything else and to not want to be anything else. There is all this in the last love: that it is a person met out of time or the rediscovery of what has always been close, or even who had been at the beginning, when they were not ready. Be it the last New Year of Zygmunt Bauman and his wife Aleksandra, titanic in their acceptance of the loss, or a silent night trip to the hospital to spy on the beloved woman without waking her up, the last loves have this in common: the awareness of having found in the other the certainty of what one is. And the achievement of this goal is the most adventurous of all, because "stop waiting not when you lose hope, but when you have found it, when you do not turn around to look at who goes down the other direction on the escalator. When you do not invoke tomorrow anymore because tomorrow is now".
Home | Site Map | About Us | Terms and Conditions | Contact Us | Information for Schools & Libraries | How to Enable Cookies
 
  Website by Magicdust